BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

A TUTTO RUNNING: A Monselice si incontrano agonismo e corsa amatoriale

Anticipato da workshop e staffetta, alle ore 18.15 inizia il primo campionato italiano di 10 mila metri su pista firmato Fiamme Oro Atletica. Un evento straordinario per molti: per la città di Monselice, per il movimento podistico e dell’atletica leggera, per le Fiamme Oro della Polizia di Stato. Sabato 18 maggio sarà una giornata di agonismo, sport e divertimento che riuscirà a
coinvolgere, divertire e appassionare le persone di tutte le età. L’ingresso allo stadio Kennedy è libero e gratuito.

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Alle ore 10 inizierà il nuovo progetto inserito all’interno di #Uncuorecremisi, la crescita
etica oltre a quella sportiva, il contenitore delle Fiamme Oro Atletica della Polizia di Stato
per diffondere i valori sportivi e civici.
Si chiama Run+ Argos Lab ed è un “laboratorio”, un workshop teorico e pratico per
iniziare a correre o migliorare la tecnica di corsa. Sostenuto da Argos Connect Energy,
durerà circa un’ora e mezza e si rivolge sia agli adulti che desiderino iniziare a correre,
sia a coloro che, già più esperti, sentano la necessità di ricevere qualche “dritta” per
migliorare.
A guidare gli sportivi saranno tre coach d’eccezione: Giacomo Leone, ultimo italiano ad
aver vinto la maratona di New York, nel 1996; Alessandro Briana, tecnico specialista del
running e allenatore top runner; Franco Marangoni, esperto dell’abbigliamento tecnico e
accessori del running.
Alle ore 11.30 partirà il doppio evento amatoriale della “6 ore in pista”: la staffetta 6×1 ora
e la 6 ore in pista individuale, per la nona edizione dell’evento targato Podisti
Monselicensi che si conferma uno dei più amati dai runners.
Venticinque le squadre podistiche attese (sulla base dei numeri degli scorsi anni), per
una competitiva (non Fidal) finalizzata a percorrere la distanza maggiore sulle sei ore.
Ogni squadra schiererà sei partecipanti, ognuno dei quali correrà per un’ora sulla pista di
atletica del Kennedy. Al termine delle sei ore, il gruppo che avrà percorso la distanza
maggiore, sarà proclamato vincitore.
Il campionato italiano inizierà con la cerimonia di apertura alle ore 18.15, affidata ai
tamburini e agli sbandieratori dell’associazione Giostra di Monselice.
Alle ore 18.45 partirà la prima gara, con la serie unica dei 10mila femminili: le atlete delle
categorie Promesse (Under 23) e Assoluti partiranno insieme.
Alle ore 19.45 lo start risuonerà per la serie unica maschile (Promesse e Assoluti).
Alle ore 20.30 si svolgeranno tutte le premiazioni sul palcoscenico addobbato con i fiori
delle aziende che partecipano a Monselice in Fiore. Saranno proclamati i campioni italiani
di ciascuna categoria.
L’evento è valido per la qualificazione per la Coppa Europa 10 mila metri su pista che
sarà il prossimo 6 luglio a Londra. Questa sarà un’ottima occasione per il direttore tecnico
Fidal, Antonio La Torre, per valutare gli atleti.
Il campionato sarà trasmesso in diretta streaming sul canale dedicato della Fidal, www.atletica.tv.

GLI ATLETI

Saranno in totale 44 gli atleti al via, di cui 27 uomini e 17 donne. Sulla carta, sarà sfida a
tre per il titolo perché le favorite in gara per la categoria Assoluti sono Giovanna Epis,
Isabel Matuzzi, Laila Soufyane. Da tenere d’occhio anche la maratoneta Sara Borgiato e
Rebecca Lonedo. La categoria Promesse femminile vede scendere in pista Michela
Cesarò, maglia azzurra a Grosseto 2017. Due i favoriti fra i maschi, Lorenzo Dini e Italo
Quazzola, ma potrebbero dire la loro anche Alessandro Giacobazzi e Nekagenet Crippa
(fratello di Yeman). Fra le Promesse maschili, il favorito è Dario De Caro, ma una buona
gara potrebbe arrivare anche da Mustafà Belghiti e Nfamara Nije.
“Fuori classifica”correranno anche gli atleti:
Lenah Jerotich (KEN, 1988), personale di1h 12’ 21” nella mezza maratona;
Paul Tiongik (KEN, 1990), PB 28’34’25 nei 10.000 meri su pista;
Sofiia Yaremchuk (Ukr), personale sui 10.000 di 34:23.85
L’elenco completo degli atleti sarà consultabile nel sito fidal.it a partire da venerdì 17 maggio.

PARTNER E SPONSOR

L’evento si svolge grazie al supporto e alla collaborazione di oltre cento volontari tra cui i
Podisti Monselicensi e i poliziotti dell’Associazione nazionale della Polizia di Stato (Anps)
ai quali è affidato il monitoraggio dell’evento. L’evento è possibile anche grazie alla
partecipazione degli sponsor. Main sponsor dell’evento sono Banca Patavina e Aspiag
Service – Despar Nordest. Official partner sono, 1/6 Acca Sport, Bi-Elle auto Spa e
Officine Molon, Target Due Srl, Vini Antico Podere. Partner per Run+Argos Lab è Argos
Connect Energy.

CHARITY

Le Fiamme Oro accoglieranno anche un punto informativo dell’Associazione Donatori di
Midollo Osseo (Admo) all’interno dello stadio Kennedy.
Admo ha 27 anni di vita, 16 mila soci iscritti in questi anni, che corrispondono alle
persone che si sono tipizzate nel tempo, cioè sono entrate nel Registro dei Donatori di
Midollo Osseo. 1.116 le persone che solo nel 2018 si sono iscritte nel Registro dei Donatori per Padova, 106 i donatori effettivi di Padova in questi anni, che hanno dato una possibilità di vita al proprio gemello genetico da qualche parte nel mondo 35 anni l’età massima consentita per potersi iscrivere con un semplice prelievo del sangue, già una la donazione effettiva di cellule staminali emopoietiche (midollo osseo appunto) di donatori padovani nel 2019 e altre sono in programma nelle prossime settimane. Ad oggi sono oltre 200 le persone già entrate nel Registro per il 2019, con un incremento di attività per tutti i poli di reclutamento del territorio (Padova, Piove di Sacco, Cittadella, Camposampiero, Schiavonia, Montagnana) e sempre più efficace la collaborazione con
le associazioni del dono del sangue, un vero orgoglio per tutti i volontari.
Admo Padova continua a cercare nuovi donatori di midollo osseo, perché ogni anno sono
più di 1.800 le persone che si ammalano di una malattia del sangue, che come unica
terapia hanno bisogno di un trapianto di midollo osseo. Considerato che la compatibilità
genetica è di 1 persona su 100 mila e che in tutta Italia i donatori disponibili sono poco
più di 420 mila, c’è bisogno di raggiungere il maggior numero possibile di persone.

Guarda anche...

EYOB FANIEL: VI RACCONTO LA MIA GARA E I PROSSIMI IMPEGNI. LE VITTORIE DI BIANCHETTI, CRIPPA E OLIVIERI

di Federico Dell’Aquila L’avevamo pronosticato ed il record è arrivato: domenica 19 maggio alla Great ...

A CACCIA DI RECORD!

di Federico Dell’Aquila Nel weekend dei campionati italiani dei 10 mila metri su pista di ...