BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

DAL MOLIN, JACOBS E BOGLIOLO: LA VELOCITÀ CON E SENZA OSTACOLI PARLA CREMISI

di Federico Dell’Aquila

Un urlo di gioia, la faccia dell’incredulità e la commozione trattenuta a stento. Paolo Dal Molin è il campione italiano assoluto dei 110 ostacoli ma soprattutto il nuovo primatista italiano della specialità con 13”27. C’è molto dietro a questo risultato di Paolo, atleticamente morto e risorto almeno quattro-cinque volte nella sua carriera, campione vero mai domo.

«Nel 2009 mi sono fratturato il malleolo sinistro, ma sono tornato a correre e ho ottenuto nel 2013 il record italiano dei 60 ostacoli e l’argento europeo. Altri due gravi infortuni hanno rischiato di compromettere definitivamente la mia carriera nel 2014 e nel 2018. Ho sempre creduto in me e nel duro lavoro. Ho perso due Olimpiadi ma mi sono sudato e guadagnato Tokyo 2020 e questo splendido record. Un sogno che si avvera. Ora mi godo il momento ma riguardando la gara e gli errori commessi non riesco a non guardare al futuro con fiducia».

Difficile non restare a bocca aperta anche per la prestazione immensa di Marcell Jacobs. Mister 9”95 in batteria corre i 100 metri in 10”33 con 2 metri di vento contro e in finale vince una gara che lo proietta lontano.

«Quando ho visto sul tabellone 10”01 non ero contentissimo. Avrei voluto vedere un 9” davanti al crono… ma quando ho saputo che avevamo un metro di vento contro allora ho cambiato subito opinione. Questo tempo con un metro di vento contrario può significare molto. Ora due tappe della Diamond League, Stoccolma e Montecarlo, e poi si parte per le Olimpiadi». 

Quello che per Marcell ora è la normalità, non lo è mai stato per nessuno in Italia fino ad ora. Non si può non sottolineare che la prestazione è di altissimo livello internazionale.

Ha fatto una grande finale anche Luminosa Bogliolo, per la quarta volta campionessa italiana dei 100 ostacoli con 12”90.

«Dopo tanto lavoro, sono tornata sotto il muro dei 13” e questo mi fa capire che stiamo lavorando nella giusta direzione. Ho avuto buone sensazioni. Ora forse farò ancora una gara ma il focus è tutto sui Giochi. L’obiettivo è correre forte là».

  Ultimo ma non meno importante è il titolo italiano vinto da Pietro Riva sui 5000 metri con il crono di 13”52”38. Oggi giornata di chiusura con altre finali molto interessanti. Diretta su RaiSport HD dalle 19 alle 21.

(Foto Francesca Grana/FIDAL)

Guarda anche...

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI: 18 FIAMME ORO IN GARA

di Federico Dell’Aquila Ha preso il via oggi a Rovereto l’edizione n. 111 dei campionati ...

QUATTRO FIAMME ORO AGLI EUROPEI INDOOR

di Federico Dell’Aquila Tutto è pronto a Torun per gli Europei indoor di atletica leggera, ...