BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

FESTA DELL’ENDURANCE NEL SEGNO DI ZOGHLAMI. I MONDIALI DI MEZZA MARATONA E LA CORSA DEI CASTELLI

di Federico Dell’Aquila

Tracciamo un bilancio del weekend del 17-18 ottobre, due giorni in cui erano previste numerose competizioni dedicate al mezzofondo prolungato e al fondo. La “Festa dell’Endurance” di Modena, lo abbiamo detto, ha avuto tra i protagonisti assoluti l’atleta delle Fiamme Oro Ala Zoghlami, a cui è riuscita una bella doppietta. Sabato si è laureato campione italiano assoluto dei 3000 siepi con 8’26”22 battendo in volata il gemello Osama e nella giornata di domenica he messo il suo sigillo anche sui 5000 metri, vinti in 14’04”44.

«Sono contento e ancora di più se penso che nel 2019-2020 sono stato fermo per quattro mesi per pubalgia, un’infiammazione fastidiosa da cui sono uscito solo da due mesi. La felicità comunque è tripla: con la doppietta del weekend diventano tre i titoli assoluti nel mio palmares, due nei 3000 siepi e uno nei 5000 metri, distanza che avrò corso tre volte nella mia vita. Nel 2021 puntiamo alle Olimpiadi. Non ho il minimo di partecipazione sui 3000 siepi ma so di valerlo. Sinceramente non voglio limitarmi a fare il minimo ma vorrei ridurre il gap con i grandi campioni della specialità».

Spostandosi in Polonia, ai Mondiali di mezza maratona di Gdynia tre atleti Fiamme Oro hanno onorato la maglia azzurra contribuendo in maniera determinante al nono posto a squadre. A conti fatti l’Italia risulterà la terza squadra europea dietro Francia (sesta) e Spagna (ottava) ma davanti a Gran Bretagna e Turchia. In particolare molto bravo è stato il primatista italiano della maratona Eyob Faniel che ha avvicinato sensibilmente il suo personale chiudendo in 1h00’53” (26° posto), così come Pietro Riva, 43° in 1h02’28”, una manciata di secondi davanti a un rigenerato Daniele D’Onofrio, nettamente al primato con 1h02’32”.

A Trieste, infine, Yassine Rachik ha bagnato il suo esordio in maglia Fiamme Oro con un terzo posto. L’atleta della Polizia di Stato ha concluso in 30’23” i 10 chilometri della “Corsa dei Castelli”, dando un bel segnale di ripresa dopo mesi falcidiati da problemi muscolari e tendinei.

Nella “Festa dell’Endurance” è da segnalare il quinto posto di Alice Bagarello sui 1500 metri promesse con 4’31”58, tempo che la tiene lontana dal podio di poco più di un secondo.

Guarda anche...

BOGLIOLO E BERTOLINI: ESORDI CON IL BOTTO!

di Federico Dell’Aquila Dopo i TAC delle scorse settimane, è giunta l’ora finalmente delle gare ...

MARATHONE, L’ITALIA CHE RIPARTE…DI CORSA

di Federico Dell’Aquila Lo sport è la chiave per tornare a sentirsi vivi e di ...