BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

FOLORUNSO E BOGLIOLO, PROTAGONISTE A KARLSRUHE. DOMANI FOFANA A DUSSELDORF

di Federico Dell’Aquila

Sono di Luminosa Bogliolo e Ayomide Folorunso i due acuti Fiamme Oro nel lungo weekend di gare, partito venerdì sera con il Meeting internazionale di Karlsruhe. Proprio qui, in una gara dagli elevati contenuti tecnici, Luminosa Bogliolo ha migliorato per due volte il suo primato sui 60 ostacoli correndo 8”08 in batteria e superandosi in finale siglando 8”02, tempo che fa di lei la quarta italiana di tutti i tempi sulla distanza. A Karlsruhe Luminosa si è piazzata quarta a pari tempo con la terza – la finlandese Hurske – e dietro la nigeriana Amusan (7”84) e la statunitense Clemons (7”98). Dopo una batteria che non l’ha soddisfatta, in finale è partita fortissimo arrivando troppo sotto al primo ostacolo, preso in pieno, dovendo poi aggiustare la ritmica nei due-tre ostacoli successivi. C’è quindi margine e la prima ad esserne convinta è proprio lei.

Esordire e vincere un meeting internazionale del “World Athletics Indoor Tour” non è da tutti. C’è riuscita Ayomide Folorunso, anche lei di scena a Karlsruhe. Inserita in una serie senza rivali di prima fascia, Ayo ha vinto i 400 metri con il miglior tempo rispetto anche all’altra serie, che aveva nell’olandese Lisanne De Witte e Lea Sprunger due degne avversarie. La cosa non è andata giù ad Ayomide che ha reagito come lei sa fare, battendole entrambe a distanza e realizzando il proprio primato indoor con 52”56.

Spostandosi ad Ancona, ha esordito bene in questo 2020 Erika Furlani valicando l’asticella del salto in alto a 1.85 metri e sbagliando di poco 1.88, mentre nei 200 metri ha vinto come da pronostico Daniele Corsa, facendo segnare 21”56 e avvicinando sensibilmente il proprio primato indoor (21”49). Ha sfiorato la fettuccia dei 19 metri Sebastiano Bianchetti con 18.96 metri al primo lancio e  altri cinque lanci nulli alla ricerca della misura. A Modena buon rodaggio per Desola Oki che ha corso tre prove in due giorni con un miglior tempo di 8”48 sui 60 ostacoli e di 7”80 sui 60 metri.

Rientrando a Padova, al Palaindoor erano in programma i campionati italiani giovanili di prove multiple. Nel pentathlon allieve ha fatto una gare regolare Silvia Sciurba, centrando un buon sesto posto con 3175 punti e 9”64 sui 60 ostacoli come miglior gara e dimostrando di essere in crescita dopo un infortunio che ne ha rallentato la condizione. E’ incappato in una gara no purtroppo Lorenzo Pezzolato, che, dopo aver centrato il primato personale sui 60 metri (7”29) e piazzato una buona misura nel lungo (6.70 metri), ha fatto tre nulli nel peso e si è ritirato, avendo compromesso irrimediabilmente l’esito della competizione. Ha concluso anzitempo il suo pentathlon assoluto per un infortunio al ginocchio dell’arto di stacco Enrica Cipolloni dopo un buon 9”00 sui 60 ostacoli.

Intanto domani sera a Dusseldorf si terrà la terza tappa dell’Indoor World Tour con Hassane Fofana in gara sui 60 ostacoli (diretta tv su Eurosport 1 dalle 19 alle 21, con streaming su Eurosport Player).

Guarda anche...

IL SALUTO A LUIGI DE ROSSO

di Federico Dell’Aquila Esattamente tre settimane dopo la tragica scomparsa di Donato Sabia, è passato ...

ATLETICA: L’IMPORTANZA DELL’ALLENAMENTO MENTALE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Dopo il buon senso, le nuove norme igienico sanitarie e le restrizioni progressive arriva il ...