BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
  • atleticamente foto

  • atleticamente foto

Ghebrehiwet Faniel Eyob

Eyob Faniel nasce in Eritrea e arriva in Italia nel febbraio 2004 quando, insieme alla famiglia e a due suoi fratelli, raggiunge il papà che era arrivato nel 1998 a Milano. Dal 2007 si trasferisce nel Vicentino abitando prima a Cassola e poi a Bassano del Grappa, dove risiede tuttora. Ha giocato a calcio nel San Vito di Bassano del Grappa come ala destra, finché Vittorio Fasolo lo ha portato a fare atletica, allenandolo seguendo anche i consigli di Giancarlo Chittolini, allenatore storico del grande Alessandro Lambruschini, atleta Fiamme Oro bronzo alle Olimpiadi di Atlante 1996 nei 3000 siepi. Passa quindi sotto la guida tecnica di Marco Maddalon scopritore anche dell’ex quattrocentometrista delle Fiamme Oro Domenico Fontana.

Disciplina: atletica leggera
Specialità: maratona
Luogo di Nascita: Asmara (Eritrea)
Data di nascita: 26-11-1992
Altezza: 1.74 m Peso: 52 kg
Allenatore: Ruggero Pertile
Arruolato in Polizia: 14-06-2018
Impiego: Allievo Agente della P.S.
Residenza e Sede di allenamento: Bassano del Grappa (VI)

 

Prima di iniziare a fare a fare l’atleta a tempo pieno, per un periodo ha lavorato come manutentore in piscina a Bassano finché nell’ottobre 2015 ha ottenuto la cittadinanza italiana e cominciato a fare sul serio ponendosi obiettivi ambiziosi. Dalla seconda parte del 2016 passa sotto la guida di uno dei migliori maratoneti azzurri dell’ultimo decennio, il padovano Ruggero Pertile, già quarto ai Mondiali di Pechino nel 2015 e ora direttore tecnico di Assindustria Sport. Atleticamente parlando, nel 2017 si è piazzato secondo a Gubbio nei campionati italiani di corsa campestre e terzo a Roma, sulla pista delle Terme di Caracalla, nella rassegna tricolore dei 10.000 metri, guadagnando la sua prima convocazione in maglia azzurra nella Coppa Europa di Minsk. Nell’ottobre del 2017 si consacra a maratoneta d’alto livello vincendo la Venice Marathon con il nuovo primato personale in 2h12”16 correndo proprio con i colori della Vicemarathon Club. Tra i vincitori del concorso per atleti della Polizia di Stato del 2018, bagna il suo esordio in gara per le Fiamme Oro, vincendo l’argento nella mezza maratona ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona. Il 28 aprile 2019 Eyob torna dal raduno in altura di Asmara in Eritrea schierandosi nella mezza maratona di Padova, che conclude con l’eccezionale tempo di 1h00’53”, ad un solo secondo dal keniano Sitonik William Male e diventando così il quinto italiano di tutti i tempi in questa specialità, a 33 secondi dal primato italiano di Rachid Berradi datato 13 aprile 2002. Il 19 maggio alla Great Manchester Run di Manchester, corsa su strada di 10 km, sigla il suo nuovo primato personale di 28’24” (precedente: 28’44”, Torino – 15/4/2018) dietro il grande favorito della vigilia Jacob Kiplimo, argento mondiale di cross. Sabato 25 maggio arriva terzo alla Jesolo Moonlight Half Marathon di Jesolo. Domenica 23 febbraio a Siviglia realizza l’impresa di correre la maratona in 2h07’19”, spodestando di tre secondi l’immenso campione olimpico di Atene 2004 Stefano Baldini di tre secondi. Un record costruito mattoncino su mattoncino, vincendo prima la Boclassic 2019 – prestigiosa corsa su strada di 10 chilometri a San Silvestro – e, il 26 gennaio 2020, la mezza maratona di Siviglia, siglando il secondo tempo di sempre in Italia con 1h00’44”. E’ padre di due bimbe: nell’ottobre 2016 diventa papà di Wintana e, il 17 luglio 2020, viene alla luce Liya.

 

 

Presenze in nazionale: 3 (assolute)

Guarda anche...

FESTA DELL’ENDURANCE NEL SEGNO DI ZOGHLAMI. I MONDIALI DI MEZZA MARATONA E LA CORSA DEI CASTELLI

di Federico Dell’Aquila Tracciamo un bilancio del weekend del 17-18 ottobre, due giorni in cui ...

DICATI D’ORO AI CAMPIONATI NAZIONALI

di Federico Dell’Aquila Dei sei ori del Veneto ai campionati italiani cadetti – andati in ...