BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
Rizzi Silvia - Fiamme Oro Atletica

“I genitori devono essere affidabili, non perfetti”

di Federico Dell’Aquila

Martedì 24 gennaio nella Sala Conferenze del 2° Reparto Mobile della Polizia di Stato si è svolta la serata dal titolo: “I genitori devono essere affidabili, non perfetti” aperta a genitori e tecnici degli atleti del gruppo sportivo della Polizia di Stato e tenuta dalla Dott.ssa Silvia Rizzi, Psicologa ufficiale delle Fiamme Oro AtleticaPsicoterapeuta. Gli argomenti centrali dell’incontro sono stati i valori educativi dello sport e l’importanza dell’affidabilità del genitore per i ragazzi.

La Dott.ssa Rizzi ha evidenziato come sia importante per i genitori lavorare su temi del rispetto, dell’aiuto reciproco, del sostegno e della partecipazione sociale osservando i figli al fine di individuare e riconoscere eventuali campanelli d’allarme: cambiamenti fisici, emotivi, relazionali, rendimento scolastico e sportivo, situazioni di per sé “normali” e non preoccupanti ma che possono diventare tali a seconda di quanto siano stabili nel tempo i cambiamenti e di qual sia il livello di malessere percepito dal ragazzo.

Riconosciuto il problema, fondamentale poi è il dialogo con i ragazzi e il confronto con scuola e allenatori, prestando attenzione ai vissuti emotivi del proprio figlio, nella consapevolezza che tutti gli adulti di riferimento possano fare qualcosa per affrontare la situazione – genitori, insegnanti, allenatori e esperti in dinamiche relazionali – in un clima di massima collaborazione.

La Dott.ssa Rizzi ha segnalato poi che punire o iperproteggere i ragazzi non sembra fornire risultati positivi duraturi. E’ invece consigliato dare rinforzi positivi rispetto al buon comportamento, responsabilizzando e facendo comprendere che, nel caso di rimproveri, non si condanna il ragazzo in sé ma solo il comportamento tenuto in una data circostanza.

Le regole rappresentano sicuramente uno strumento importante per i ragazzi, consentendo loro di avere dei riferimenti precisi ai quali possono aderire o opporsi con le scelte che costituiranno le basi della loro identità e sicurezza. L’obiettivo, infatti, è far crescere i ragazzi, destinati anche loro a diventare adulti in una dura battaglia con sé e l’ambiente circostante, alla ricerca della propria nuova identità.

Alla serata hanno preso parte il Comandante del 2° Reparto Mobile Dr.  Giuseppe Maria Iorio e Sergio Baldo, rispettivamente Presidente e coordinatore di settore delle Fiamme Oro di atletica leggera; numerosi tecnici del gruppo sportivo della Polizia di Stato; 100 genitori circa degli atleti Fiamme Oro. Nel corso dell’incontro non sono mancati i momenti di confronto e di scambio che hanno reso molto interattiva la serata.

Guarda anche...

iamme oro atletica - great escape

Intervista alla dott.ssa Silvia Rizzi – psicologa ufficiale delle Fiamme Oro Atletica

1. Che cosa significa “Team Building”? 😊 Grazie per questa domanda perché mi suscita un sorriso ...

Silvia Rizzi - Fiamme Oro Atletica

Dott.ssa SILVIA RIZZI- Psicologa ufficiale G.S. Fiamme Oro Atletica

Tutti conoscono la famosa citazione latina CARPE DIEM. In pochi però conoscono la citazione completa: ...