BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

IL RACCONTO DI “INCONTRA I CAMPIONI FIAMME ORO” 2018

di Federico Dell’Aquila

Ha regalato emozioni a non finire la serata “Incontra i campioni delle Fiamme Oro”, tradizionale appuntamento di fine stagione del gruppo sportivo della Polizia di Stato, che fa da bilancio dell’anno e che vuole guardare al futuro. Un futuro sempre più azzurro. Sono infatti ben due (un oro e un bronzo) le medaglie conquistate dagli atleti cremisi agli Europei su pista di Berlino 2018. Non succedeva dal 1998. A questi due allori si è aggiunto il bronzo europeo a squadre nel cross a Tilburg (Olanda), conquistato nel weekend, in cui determinante è stato lo sprint per il sesto posto del nostro Yeman Crippa, il migliore degli azzurri.

Tornando agli Europei su pista le medaglie sono opera dello stesso Yeman Crippa, terzo sui 10 mila metri e di Eyob Faniel che, a quegli Europei, ha colto l’oro a squadre nella maratona. E a Berlino due sono stati anche i quarti posti con lo stesso Crippa nei 5000 metri e Massimo Stano nei 20 km di marcia, specialità in cui ha centrato il 3° posto in Coppa del Mondo. Ieri entrambi sono stati premiati così come il capitano Roberto Bertolini, argento ai Giochi del Mediterraneo; i campioni italiani Michael Tumi (60 metri), Enrica Cipolloni (pentathlon) e Marcell Jacobs (100 metri), quest’ultimo al primato personale proprio sui 100 metri con 10”08. Assenti giustificati perché impegnati in raduni nazionali Ayomide Folorunso, oro e argento ai Giochi del Mediterraneo rispettivamente nella staffetta 4×400 metri e nei 400 ostacoli; il campione italiano di getto del Sebastiano Bianchetti e quello dei 60 ostacoli Hassane Fofana, semifinalista agli Europei di Berlino. Un emozionante video ha raccontato le loro gare tra gli applausi della platea. Questo le parole di Yeman Crippa.

«Il 2018 è stato un anno importante perché ho capito che posso arrivare davvero lontano: agli Europei su pista, in due anni sono passato dall’ottavo al terzo posto (nei 10 mila) e, nella stessa competizione, sono anche stato quarto sui 5000. Nel cross non è arrivata la medaglia individuale ma quella di bronzo a squadre mi ripaga lo stesso dei tanti sacrifici. Da neanche un mese sono tornato dal Kenia e lì davvero si fa sul serio: allenandoti con i keniani capisci quanto sia importante lavorare tanto e in gruppo. C’erano giorni in cui partivamo per andare a correre in 150, cosa impensabile qui in Europa. Nel 2019 d’estate voglio migliorarmi sui 1500 e sui 5000 metri per poi puntare in autunno ad una finale ai Mondiali di Doha».

Ma “Incontra i campioni Fiamme Oro” vuole anche dare modo ai giovani del gruppo sportivo padovano di incontrare i migliori atleti della loro squadra che, da premiati, si trasformano in premiatori dei ragazzi insieme alle autorità.

La serata ha preso il via con l’intervento del Dr. Giuseppe Maria Iorio, comandante del 2° Reparto Mobile e presidente delle Fiamme Oro di atletica leggera, seguito dal saluto dell’Assessore allo Sport di Padova Diego Bonavina, che ha evidenziato il ruolo centrale per la Città delle Fiamme Oro.

Dopo il resoconto dell’anno del direttore tecnico Sergio Baldo, che ha ricordato anche l’importante progetto per il sociale #UNCUORECREMISI – La crescita etica oltre a quella sportiva, sono iniziate le premiazioni dei campioni e poi quelle dei giovani, divisi per fascia d’età: ragazzi (12-13 anni), cadetti (14-15 anni), allievi (16-17 anni), juniores (18-19 anni). Tra gli atleti del settore giovanile in questo 2018 spicca in particolare Silvia Sciurba, atleta padovana dell’anno in virtù del suo 3° posto nel salto in lungo ai campionati italiani cadetti.

 C’è stato modo anche di ringraziare gli atleti che hanno concluso la loro carriera su pista per intraprendere quella da poliziotti e la commozione per qualcuno è stata tanta. Sono stati anche premiati gli atleti bravi a scuola oltre che sui campi d’atletica con l’iniziativa “In pista con la scuola”.

Due i premi speciali ad atleti allenati da tecnici Fiamme Oro e provenienti dal vivaio cremisi che nel 2018 hanno vestito la maglia dell’Italia: Alice Lunardon, azzurre nelle prove multiple giovanili e Mario Bertolaso, oro ai Summer Games paralimpici di Parigi nella staffetta 4×100 metri e argento nella 4×400 metri categoria T20.

Apprezzatissimo l’intervento della Dr.ssa Silvia Rizzi, psicologa-psicoterapeuta ufficiale delle Fiamme Oro di atletica leggera, che ha preceduto il ringraziamento a tutti i tecnici del gruppo sportivo padovano per l’ottimo lavoro svolto.

C’è stato modo infine di lanciare le iniziative 2019 di due partner storici: l’ADMO (Associazione Donatori di Midollo Osseo) rappresentata da Federico Scialfa e il VIMM (Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata) rappresentato da Alessia Turlon e di ringraziare gli sponsor vicini alle Fiamme Oro.

Oltre al Comandante Dr. Giuseppe Maria Iorio e all’Assessore allo Sport del Comune di Padova Diego Bonavina molte sono le autorità intervenute, tra cui: il vicario del Questore di Padova Dr. Claudio Mastromattei; la Dr.ssa Cinzia Ricciardi, Dirigente del Compartimento Polizia Stradale Veneto; il delegato provinciale del CONI Padova Fiorenzo Zanella; Mattia Picello, consigliere FIDAL Veneto; gli Assessori allo Sport rispettivamente del Comune di Monselice Giorgia Bedin e di Asiago Franco Sella.

La serata è stata condotta dalla giornalista Micaela Faggiani, coadiuvata dai tecnici Fiamme Oro Rosanna Martin e Federico Dell’Aquila.

Guarda anche...

IL RACCONTO DEL FUNERALE DI DAVID

di Federico Dell’Aquila Si è svolto oggi pomeriggio il funerale di Davìd Cittarella, l’atleta del ...

I FUNERALI DI DAVID CITTARELLA. LE MEDAGLIE NAZIONALI, IL RECORD REGIONALE

di Federico Dell’Aquila Sono giornate pesanti quelle che ci preparano all’ultimo saluto a David Cittarella. ...