BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

IL RITORNO DI PAOLO DAL MOLIN e ENRICA CIPOLLONI E LE LORO DICHIARAZIONI!

di Federico Dell’Aquila

Era tornato alle competizioni in punta di piedi una settimana fa a Formia, ieri ad Ancona Paolo Dal Molin ha sfoderato un crono da copertina sui 60 ostacoli, ottenendo con 7”68 lo standard per i Mondiali indoor di Birmingham 2018 (1-4 marzo).

«La prima bella notizia è che sono riuscito a correre quattro volte in una settimana e ora sto bene. La seconda è che tornerò a correre in una grande competizione internazionale e proverò a dire la mia».

Un altro atteso ritorno era quello di Enrica Cipolloni, iscritta ad un campionato italiano di prove multiple, dopo tre anni di stop quasi completo. Sabato 27 gennaio a Padova è rientrata alla grande vincendo il suo secondo titolo italiano assoluto indoor di pentathlon, facendo il bis dopo quello ottenuto, sempre nella Città del Santo, nel 2014.

«Sono arrivata qui con pochissime certezze e infiniti dubbi: fare una gara di prove multiple non è semplice, farla dopo tanta inattività è ancora più complicato, considerato che avevo una mole di gare da gestire in un’unica giornata e che non ero più abituata dal punto di vista fisico e mentale. A questo proposito è stato importantissimo fare un pentathlon ad inizio mese per riabituarmi a dosare al meglio le energie che, per ora, non sono moltissime. Questo però è sicuramente un buon punto di partenza!».

Enrica ha iniziato bene con i 60 ostacoli (8”95: 914 punti) e ha ritrovato, salto dopo salto, buone sensazioni nell’alto, la sua gara migliore, in cui ha superato 1.83 metri e mancato di poco 1.86 metri. I risultati sulle altre prove sono stati: 11.83 metri nel peso (650 punti), 5.31 metri nel lungo (645 punti), 2’34”68 negli 800 metri (635 punti) per complessivi 3860 punti.

Nella stessa manifestazione, nel pentathlon allievi hanno ben figurato l’allievo Lorenzo Pezzolato, che si è classificato all’ottavo posto con il primato di 3226 punti (8″82 sui 60 ostacoli, 5.89 nel lungo, 11.15 metri nel peso, 1.83 nell’alto e 2’59″53 nei 1000 metri) e Giosuè Cattelan, al rientro dall’influenza, che è giunto al 22° posto alla sua prima esperienza in un campionato italiano.

Buoni riscontri sono giunti anche da Ancona dove Sebastiano Bianchetti è tornato sopra i 19 metri nel getto del peso (19.12 metri). Molto bene sui 200 metri Daniele Corsa, che ha vinto con 21”49, mentre Ayomide Folorunso ha fatto segnare un buon 24”28. Tornando in tema di lanci, a San Benedetto del Tronto (AP) Nazzareno Di Marco nel disco ha vinto con una bordata da 58.14 metri, lui che non era mai andato così lontano nella stagione invernale mentre Marco Bortolato nel martello ha realizzato 68.68 metri.

Domenica 28 gennaio la prima prova del campionato di società di marcia di Grosseto, ha visto Michele Disarò giungere quarto tra gli juniores sulla 20 km (1h36’15”3), Vanessa Raisa decima nei 15 km juniores femminili ed Enrico Disarò diciottesimo nei 10 km allievi.

(Foto Fidal Veneto/Atl-Eticamente Foto)

Guarda anche...

DISARO’ PROTAGONISTA NELL’ULTIMA PROVA NAZIONALE DI MARCIA

di Federico Dell’Aquila Domenica 21 ottobre a Reggio Emilia si è svolto l’ultima prova nazionale ...

ADMO: E’ RECORD DI TIPIZZAZIONI!

di Federico Dell’Aquila Match it now a Padova ha fatto centro: sabato 13 ottobre davanti ...