BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

Rachik Yassine

Originario del Marocco, non ancora dodicenne si trasferisce in Italia, stabilendosi fin dal 2004 a Castelli Calepio, nel Bergamasco, dove attualmente vive con papà Said e mamma Hafida oltre ai suoi tre fratelli, tutti maschi: Abdelaziz, Hamza e il piccolo Mohsine, molto legato a Yassine. Pratica karate per circa un anno e mezzo a Ain Sebaa – suo paese di nascita, situato nei pressi di Casablanca – ma fin da piccolo si diverte a sfidare i suoi amici nella corsa nelle strade del quartiere, risultando sempre il più veloce.

 

Berlino (Germania) dal 06 al 12/08/2018 Campionati Europei di Atletica Leggera, EAA European Championships – foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Disciplina: atletica leggera
Specialità: maratona
Luogo di Nascita: Ain Sebaa (Marocco)
Data di nascita: 11-06-1993
Altezza: 1.72 m  Peso: 56 kg
Allenatore: Alberto Colli
Arruolato in Polizia: 15-07-2020
Residenza: Castelli Calepio (BG)
Sede di allenamento: Castelli Calepio (BG)

 

 

In Italia si mette ben presto in luce a livello studentesco e, nel biennio 2008-2009, vince tre titoli italiani ai Giochi della Gioventù, due nel cross, uno sui 1000 metri. Viene portato all’atletica da Arrigo Fratus, che non farà in tempo a vedere la crescita sportiva di Rachik a causa di una morte prematura solo pochi mesi dopo l’inizio dell’attività del suo pupillo. Passa quindi sotto la guida di Alberto Colli con cui vince 26 titoli italiani giovanili sulle distanze che partono dai 1500 metri e arrivano alla mezza maratona. Il 15 giugno 2015 ottiene la tanto agognata cittadinanza italiana e, a distanza di pochissime settimane, vince la medaglia di bronzo sui 10 mila metri su pista ai campionati europei under 23 di Tallin. Dal 2017 si dedica prevalentemente all’attività su strada spostandosi progressivamente sulla mezza maratona e sulla maratona. Quest’ultima specialità gli regalerà due splendide medaglie ai Europei di Berlino del 2018: l’oro a squadre ed il bronzo individuale con 2h12’09”. Correndo la maratona di Londra del 2019, Rachik porta il suo primato a 2h08’05”, tempo che fa di lui il quinto azzurro di tutti i tempi sulla distanza. Nello stesso anno, giunge al 12° posto nella maratona dei Mondiali di Doha. Tesserato inizialmente per la Capriolese, transiterà in altre società tra cui la Cento Torri Pavia (sei anni) e il Casone Noceto (tre anni), firmando nel 2020 per l’Atletica Desio, sua attuale società civile. E’ il vincitore del concorso per atleti della Polizia di Stato, bandito il 28 novembre 2019. 

Guarda anche...

ZENONI E RACHIK, SI ARRUOLANO! CONOSCIAMOLI UN PO’ MEGLIO…

di Federico Dell’Aquila Dopo tanta attesa, è arrivato il grande momento. Marta Zenoni e Yassine ...

BOGLIOLO E BERTOLINI: ESORDI CON IL BOTTO!

di Federico Dell’Aquila Dopo i TAC delle scorse settimane, è giunta l’ora finalmente delle gare ...