BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
Rieti 12/06/2015 Campionati Italiani Juniores e Promesse di Rieti 2015- foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

TRIS DI VITTORIE PROMESSE PER LE FIAMME ORO

di Federico Dell’Aquila

Le Fiamme Oro rientrano a Padova dai campionati italiani juniores e promesse di Agropoli (1-3 giugno) con 3 ori e un bronzo.

Il primo titolo italiano promesse (under 23) è arrivato nella giornata di apertura grazie a Erika Furlani, finalmente guarita da un problema fisico al piede che ne ha ritardato l’esordio. Per lei 1.82 metri superato alla seconda prova e tre tentativi senza esito ad 1.85 metri. Ora l’obiettivo è di crescere progressivamente di condizione a partire da questo weekend. L’altista delle Fiamme Oro sarà infatti in gara ai campionati del mediterraneo under 23 di Jesolo (16-17 giugno).

Il secondo oro under 23 è giunto dai 400 metri grazie a Daniele Corsa che ha avuto il suo bel da fare nel cercare di gestirsi con il forte vento. Sul veloce anello di Agropoli in effetti Eolo l’ha fatta da padrone, condizione ottimale per la velocità pura (100 -200 metri) e per i salti in estensione (lungo e triplo) ma non ideale per chi corre dai 400 metri in su. Dopo aver fatto segnare 48”02 in batteria, in finale ha siglato un buon 46”61. Anche lui è tra i protagonisti annunciati di Jesolo.

La terza vittoria è opera della più giovane atleta Fiamme Oro arruolata, Desola Oki, che ha fatto suoi i 100 ostacoli juniores con 13”64 (+3.0). La compagna di allenamento di Ayomide Folorunso in batteria e in semifinale aveva vinto agevolmente rispettivamente in 14”02 (+1.7) e 14”04 (+1.0).

Ad Agropoli poi si è difeso molto bene sui 1500 metri promesse Pietro Riva, che, in un test su ritmi veloci in vista dei campionati del mediterraneo under 23, ha colto il bronzo facendo segnare 3’48”29. Oltre a Riva, Corsa e Furlani, a Jesolo ci sarà anche Sebastiano Bianchetti.

Ai campionati italiani juniores hanno preso parte altri 10 atleti del settore giovanile Fiamme Oro, molti al primato personale. Buon quinto posto per Alice Bagarello sui 1500 metri con il personal best di 4’33”83 e settimo posto nel salto in lungo per Nicola Evangelisti con 7.24 ventoso in finale (nuovo primato personale di 7.19 metri regolare ottenuto in qualificazione), stesso piazzamento di Riccardo Martellato, al suo nuovo record sui 5000 metri con 15’20”82. Ottavo posto sui 10000 metri di marcia per Michele Disarò (47’28”13) e decimo posto con il nuovo primato personale, seppure ventoso, di Martina Rigoni, che, con 24”99 (+2.3), è decima e resta fuori dalla finale di soli cinque centesimi.

Guarda anche...

CRIPPA CANDIDATO AL PREMIO “RIVELAZIONE DELL’ANNO”

di Federico Dell’Aquila E’ partita la quarta edizione dei “Gazzetta Sports Awards” che quest’anno lanciano ...

SANGUINETTI: RIENTRO OK A SGONICO

di Federico Dell’Aquila Lo avevamo anticipato venerdì: domenica 11 novembre nel 44° Cross della Carsolina ...